Grosz e Heartfield

A partire dagli albori del XX secolo iniziano a diffondersi avanguardie artistiche con un atteggiamento di forte polemica nei confronti dell’arte accademica, così come anche della vita sociale: nascono Espresisonismo, Cubismo, Futurismo, Costruttivismo, Dadaismo, Surrealismo. Nell’ambito dei regimi totalitari, la rivoluzione artistica maggiormente contrastata è il Dadaismo, a causa del suo carattere umoristico che fa della dittatura hitleriana l’oggetto più ricorrente della satira. Molti artisti aderenti a questa corrente, ed iscritti al partito comunista, fanno della loro arte uno strumento per la propaganda anti-nazista.
Questo intento viene messo particolarmente in risalto dai disegni e dai quadri di George Grosz e dai fotomontaggi di John Heartfield, dove i ritratti di Hitler sono ritoccati “amorevolmente”. Il fotomontaggio di Hearthfield è molto diverso dai trucchi fotografici in cui si inserisce una testa sul corpo di un altro: in questi casi il fotomontaggio è mimetico, cerca di nascondersi, di non farsi vedere. Al contrario, il fotomontaggio come mezzo espressivo valorizza le diverse scale degli elementi montati insieme, a cui associa un senso, spesso provocatorio.
I disegni di Grosz, molti dei quali a inchiostro e acquerello, dove ricorre una forte critica nei confronti della classe borghese, hanno contribuito notevolmente all’immagine che molti hanno della Germania degli anni ‘20: il suo stile duro e spigoloso, talvolta infantile e pornografico, è ideale per illustrare persone misere, prostitute, ubriachi, assassini e soldati feriti, con una violenta componente di critica sociale nei confronti della spietata avidità dei ceti dirigenti e di volgari uomini d’affari, nascosta sotto la maschera della rispettabilità. I nazionalsocialisti cercano di riformare l’intera cultura e di assoggettarla alla loro ideologia, e i dadaisti berlinesi saranno costretti, insieme a migliaia di altri artisti non graditi al nuovo regime, ad emigrare.

Giulia Fantini

Lorem ipsum dolor sit amet, mauris suspendisse viverra eleifend tortor tellus suscipit, tortor aliquet at nulla mus, dignissim neque, nulla neque. Ultrices proin mi urna nibh ut, aenean sollicitudin etiam libero nisl, ultrices ridiculus in magna purus consequuntur, ipsum donec orci ad vitae pede, id odio.